I diportisti italiani chiedono più posti e servizi

Fonte: Confcommercio

Secondo un sondaggio dell’Assonat, i diportisti chiedono uno standard qualitativo più alto per i servizi di base, migliori servizi per le prenotazioni dei posti barca ed uno sviluppo dell’offerta turistica.

Ha un’età compresa tra i 30 e i 60 anni, conduce una vita appagante ed equilibrata, possiede una cultura medio-alta ed una personalità dinamica, predisposta all’innovazione. Questo il profilo medio del diportista italiano, tracciato dall’Assonat, l’Associazione nazionale approdi e porti turistici aderente a Federnautica-Confcommercio, che emerge da un sondaggio sulle caratteristiche e le necessità dei diportisti.
Lo studio, presentato in occasione del convegno ‘Portualità turistica: quale futuro?‘, è stato realizzato mediante interviste su un panel composto da possessori di barche a vela e a motore. Il sondaggio ha rilevato che i diportisti chiedono uno standard qualitativo più alto per i servizi di base, migliori servizi per le prenotazioni dei posti barca con una maggiore segnalazione di disponibilità di posti liberi tra i vari porti ed uno sviluppo dell’offerta turistica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...