Quesito: gli anni di ammortamento dell’auto dell’agente di commercio

a cura di Giorgio Di Dio – Isola di Procida

QUESITO

Sono un agente di commercio e ho acquistato l’auto nel 2006. L’ammortamento sarà in 3 o 5 anni?
Grazie

UMBERTO

RISPOSTA

Dal punto di vista fiscale le quote di ammortamento fiscalmente riconosciute devono essere determinate in misura non superiore ai coefficienti stabiliti con decreto del Ministero delle Finanze pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. (DM 31 dicembre 1988).

La tabella è suddivisa in gruppi e specie di attività produttive all’interno delle quali vengono individuati specifici coefficienti di ammortamento per le diverse tipologie di beni impiegati.

Per l’auto il coefficiente di ammortamento è del 25%. Si ammortizza, quindi in 4 anni che possono diventare cinque perché per il primo anno l’aliquota deve essere ridotta del 50%.

Nella normalità dei casi per primi 3 esercizi dall’entrata in funzione del bene l’imprenditore può aumentare la quota di ammortamento ordinario sino ad un massimo di 2 volte. Nel primo anno, applicandosi la riduzione al 50% del coefficiente ordinario di ammortamento l’ammortamento anticipato corrisponderà al coefficiente ordinario. L’ammortamento anticipato è tuttavia escluso per le autovetture degli agenti e rappresentanti di commercio. Nel caso di cui al quesito, quindi, con una percentuale del 25%, utilizzando l’ammortamento anticipato, si avrebbe una percentuale di ammortamento del 25% nel primo anno, del 50% nel secondo, e del 25% nel terzo. Quindi gli anni si ridurrebbero a tre, se fosse possibile applicare l’ammortamento anticipato. Ma, come già detto, per gli agenti e rappresentanti di commercio non è possibile, per cui gli anni sono cinque.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 thoughts on “Quesito: gli anni di ammortamento dell’auto dell’agente di commercio

  1. E’ possibile applicare all’automobile in questione l’ammortamento accelerato fornendo debita documentazione di un utilizzo superiore la norma?
    Grazie

  2. Rispondo a Mirko
    In linea teorica ritengo di sì,se l’utilizzo del bene nel processo produttivo avviene in misura più intensa rispetto a quella normale del settore, ma in pratica non è così semplice perché l’ammortamento accelerato è un’ ipotesi eccezionale, da adottare con estrema prudenza in quanto il legislatore consente l’adozione di coefficienti più elevati solo se gli impianti dell’impresa sono stati effettivamente sottoposti a un più intenso e prolungato sfruttamento. Per l’auto, quindi, non penso sia semplice dimostrare l’utilizzo più intenso rispetto alla media del settore. Ti cito, comunque, qualche fonte
    1. Sentenza Cassazione 22 luglio n. 6835 e n. 68371994 : È legittima l’applicazione di un coefficiente di ammortamento maggiore rispetto a quello ministeriale, anche quando la più intensa utilizzazione del bene ammortizzato ha interessato molte o tutte le imprese del settore
    2. Ris. Min. 5 maggio 1979 n. 9/581: – la circostanza che il bene sia diventato ormai obsoleto non baste a giustificare l’ammortamento accelerato
    3. Ris. Min. 1° aprile 1980 n. 9/352): la particolare usura del bene dovuta a cause estranee al processo produttivo non giustifica l’ammortamento accelerato.
    Ciao:
    Giorgio Di Dio

  3. sono agente di commercio e se e’ possibile volevo sapere se avendo acquistato l’autovettura nel 2005 gode dell’ ammortamento anticipato?GRAZIE CORDIALI SALUTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...