Studi di Settore: l’evoluzione

a cura di Giorgio Di Dio – isola di Procida.

Le regole previggenti per gli studi di settore erano le seguenti:
IMPRESE IN CONTABILITA’ SEMPLIFICATA
* Accertamento per ciascuna annualità non congrua

IMPRESE IN CONTABILITA’ ORDINARIA PER OPZIONE
* Accertamento quando 2 annualità (anche non consecutive) su 3 periodi consecutivi risultavano non congrue
* Accertamento anche per singole annualità non congrue se emergevano significative situazioni di incoerenza

IMPRESE DI CONTABILITA’ ORDINARIA PER NATURA
* Accertamento anche in caso di congruità se la contabilità ad un controllo risultava non attendibile
* Accertamento quando 2 annualità (anche non consecutive) su 3 periodi consecutivi risultavano non congrue
* Accertamento per qualunque annualità non congrua se emergevano significative situazioni di incoerenza.

PROFESSIONISTI IN CONTABILITA’ SEMPLIFICATA
* Accertamento quando 2 annualità (anche non consecutive) su 3 periodi consecutivi risultavano non congrue.

PROFESSIONISTI IN CONTABILITA’ ORDINARIA

* Accertamento anche in caso di congruità se la contabilità ad un controllo risultava non attendibile
* Accertamento quando 2 annualità (anche non consecutive) su 3 periodi consecutivi risultavano non congrue.

CON LA MANOVRA PRODI – C. 2 E 3 ART. 37 DL 223/06 (REGOLE APPLICABILI DAL 2005)

* Viene meno la regola del 2 su 3
* Inutilità degli indici di coerenza
* Viene menolacontabilità inattendibile

PER TUTTI L’ACCERTAMENTO DA STUDI DI SETTORE SCATTA ALLA SINGOLA ANNUALITA’ NON CONGRUA

QUINDI LE REGOLE PRIMA DELLA FINANZIARIA 2007 ERANO LE SEGUENTI:

PER TUTTI I SOGGETTI (PROFESSIONISTI E IMPRESE, SIA IN REGIME DI CONTABILITÀ ORDINARIA CHE SEMPLIFICATA)

* L’accertamento tramite studi di settore avviene quando la non congruità si manifesta anche solo per un singolo periodo d’imposta

Successivamente la Finanziaria 2007 – legge 296/06 nei commi dal 13 al 27 ha introdotto nuove regole

* REVISIONE: DEGLI STUDI MAX OGNI 3 ANNI DALLA DATA DI APPROVAZIONE DELLO STUDIO
* INDICATORI ECONOMICI CON PESO MAGGIORE RISPETTO AL PASSATO
* STUDI REVISIONATI COMUNQUE APPLICABILI DA SUBITO

I nuovi indicatori di normalità economica ( INE) inoltre:

* Influiscono sulla congruità in modo diretto
* Incidono sulle limitazioni all’accertamento
* Comportano l’inserimento nelle liste
* Concorrono alla formazione del dato congruo

Il comma 19 della Finanziaria 2007 ha stabilito nuovi indicatori di normalità economica (INE) anche per imprese e professionisti cui non si applicano gli studi di settore. In questo caso gli indicatori di normalità economica:

* Individuano eventuali ricavi e compensi non dichiarati.
* Individuano eventuali rapporti di lavoro irregolare.

L’art.13 della Finanziaria 2007 ha, inoltre, stabilito, le modalità di revisione degli studi di settore :

QUINDI A REGIME LA REVISIONE DEGLI STUDI DI SETTORE E’ TRIENNALE.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...