Avviare un’impresa/3: Attività di impresa soggette ad autorizzazioni o licenze

Fonte: Camera di Commercio di Sassari

L’esercizio di particolari attività commerciali, di trasporti o di servizi è vincolato alla preventiva iscrizione dei titolari di imprese individuali o degli amministratori delle società in appositi registri, albi, ruoli: Registro esercenti il commercio, Ruolo dei conducenti di veicoli pubblici non di linea, Registro dei venditori, fabbricanti e importatori di metalli preziosi. In alcuni casi tale iscrizione è necessaria, ma non sufficiente, in quanto oltre alla predetta iscrizione occorre una licenza, una autorizzazione o altro atto amministrativo, che consenta all’aspirante imprenditore l’esercizio del diritto acquisito con l’abilitazione derivante dall’iscrizione: Attività di panificazione, Attività di macinazione.

Ristoranti, bar

Chi intende intraprendere attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (ristoranti, trattorie, pizzerie, bar, birrerie, ecc.) deve iscriversi al Registro esercenti il commercio (Rec) della Camera di Commercio. L’iscrizione è subordinata al possesso di requisiti professionali e morali. I requisiti professionali, salvo i casi di pratica commerciale (consistente nell’aver esercitato attività commerciale in proprio o per conto di terzi per un certo numero di anni), sono accertati con la frequenza con esito positivo di corso professionale, o con il superamento di un esame dinanzi ad apposita Commissione costituita presso la Camera di Commercio. Oltre all’iscrizione nel Registro è necessaria l’autorizzazione comunale.

Conducenti di taxi e di autoservizi non di linea

Una funzione complementare e integrativa ai trasporti pubblici di linea (ferroviari, automobilistici, marittimi e aerei) è assicurata dagli autoservizi non di linea. Questi servizi di trasporto, collettivo o individuale di persone, sono effettuati su richiesta dei trasportatori. I conducenti di taxi devono essere iscritti in un ruolo apposito istituito presso la Camera di Commercio. L’iscrizione nel ruolo è preceduta dall’accertamento dei requisiti di idoneità all’esercizio del servizio, con particolare riferimento alla conoscenza geografica e toponomastica. Tale iscrizione è requisito necessario per il rilascio della licenza per l’esercizio del servizio di taxi e dell’autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente.

Orafi

Chi vende platino, palladio, oro e argento in lingotti, verghe, laminati, profilati e semi lavorati in genere e chi fabbrica o importa metalli preziosi deve chiedere l’iscrizione nel Registro dei venditori, fabbricanti e importatori dei metalli preziosi. Tale iscrizione oltre ad essere condizione necessaria per la vendita, la fabbricazione e l’importazione di metalli nobili, occorre per il rilascio del marchio di identificazione a cura della Camera di Commercio. Il marchio è un elemento importante in quanto va apposto sui metalli e sugli oggetti posti in vendita.

Panificatori

L’impianto di nuovi panifici è soggetto alla preventiva autorizzazione rilasciata dalla Camera di Commercio della provincia in cui si intende avviare l’impianto. Il rilascio dell’autorizzazione è subordinato ad una valutazione di opportunità fatta dalla Camera di Commercio in relazione alla densità dei panifici esistenti e al volume della produzione nella località dove si intende istallare il nuovo impianto.
Una volta ottenuta l’autorizzazione, occorre richiedere la licenza per l’esercizio dell’impianto, che viene rilasciata dalla Camera di Commercio dopo aver accertato l’efficienza dell’impianto e la sua rispondenza ai requisiti tecnici e igienico-sanitari.
Ottenute l’autorizzazione e la licenza può essere avviata l’attività economica e chiesta, a seconda dei casi, l’iscrizione al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.

Molini

L’esercizio degli impianti per la macinazione dei cereali, nonché il loro trasferimento o trasformazione sono subordinati al rilascio di una licenza da parte della Camera di Commercio competente per territorio. La domanda per ottenere la licenza deve contenere l’indicazione della località, la descrizione dei macchinari e delle attrezzature, le modalità di lavorazione e le potenzialità di produzione giornaliera.
La Camera di Commercio rilascia la licenza, acquisiti i pareri dell’Ispettorato del lavoro, per la verifica dei requisiti tecnici e della capacità di macinazione, e della Azienda sanitaria locale, per le verifiche igienico-sanitarie.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 thoughts on “Avviare un’impresa/3: Attività di impresa soggette ad autorizzazioni o licenze

  1. LE INFORMAZIONI SU RISTORANTE E BAR SONO SBAGLIATE
    CON IL DECRETO BERSANI DEL 2006 QUESTE ATTIVITA’ SONO STATE LIBERALIZZATE E LA PROCEDURA DESCRITTA E’ STATA SUPERATA
    COSI’ COME E’ STATA SUPERATA PER LE ATTIVITA’ DI PANIFICAZIONE, PER LE QUALI ORA SI PRESENTA LA D.I.A.

  2. Pingback: Avviare un’impresa/3: Attività di impresa soggette ad autorizzazioni o licenze - RETTIFICA - « Ascom ConfCommercio Isola di Procida

  3. QUALCUNO è IN GRADO DI DARMI UN ELENCO DI ATTIVITà SOGGETTE AD UTORIZZAZIONE/LICENZE PER LE QUALI NON è AMMESSA LA C.I.A.?
    GRAZIE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...