I minimi al di sotto dei quali non si pagano le imposte

a cura di Giorgio Di Dio – Isola di Procida

Massima confusione nel versamento delle imposte per quanto riguarda i minimi al di sotto dei quali le imposte non si versano. Cerchiamo di capirci qualcosa.

Non si pagano fino ad euro 2,07 e si pagano a partire da euro 2,08

  • Ici
    (Non è dovuto alcun pagamento se l’Ici da versare è uguale o inferiore a 2,07 euro. Il comune può però deliberare un importo minimo di versamento Ici superiore a 2,07)

Non si pagano fino a euro 10,33 e si pagano da euro 11,00

  • Irap a saldo (modello Unico)
  • Saldo annuale modello Iva
    Ai fini Irap è stabilito che l’imposta risultante dalle dichiarazioni annuali non è dovuta o rimborsabile, se i relativi importi spettanti a ciascuna regione non superano l’importo di 10,33 euro. Con le leggi regionali il predetto importo può essere adeguato.
    Gli importi a saldo dovuti per Iva, Irap, Irpef e relative addizionali e Ires, se versati in unica soluzione sono arrotondati all’unità di euro. Considerato che nelle dichiarazione annuali gli importi sono indicati con arrotondamento all’unità di euro, i versamenti si eseguono a partire da 11,00 euro (per Iva e Irap) o a partire da 13 euro (per Irpef e relative addizionali e Ires). Sono compensabili, ma non rimborsabili, gli eventuali crediti indicati, anche se di importo pari o inferiore al minimo di esonero

Non si pagano fino all’importo di 12,00 euro e si pagano a partire da 13,00 euro:

  • Saldo Irpef modello Unico o 730
  • Saldo addizionale regionale all’Irpef modello Unico o 730
  • Saldo addizionale comunale all’Irpef modello Unico o 730
  • Imposta sostitutiva del 10% (modello Unico)
  • Imposta sostitutiva del 15% (modello Unico
  • Saldo Ires modello Unico
    Per le imposte sostitutive del 10 o del 15% non è previsto alcun minimo. E’ però stabilito che per l’accertamento, la riscossione, le sanzioni e il contenzioso, si applicano le disposizioni in materia di imposte sui redditi. Di conseguenza, si applica lo stesso minimo previsto per le imposte sui redditi, cioè quello di 13 euro.

Non si pagano fino ad euro 16,53 e si pagano a partire da euro16,54:

  • Riscossione
    (In tema di riscossione di importi minimi, occorre tenere presente che, per ragioni di economicità dell’azione amministrativa, è disposto l’abbandono dei crediti erariali, regionali e locali di importo non superiore a 16,53 euro)

Non si pagano fino a euro 20,66 e si pagano a partire da euro 21,00

  • Acconto Irap società di capitali e soggetti assimilati

Non si pagano fino ad euro 25,82 e si pagano a partire da euro 25,83

  • Versamento IVA periodico mensile o trimestrale

Non si pagano fino all’importo di 51,65 euro e si pagano a partire da 52,00 euro

  • Acconto Irpef
  • Acconto Irap persone fisiche
  • Acconto Irap società di persone e soggetti assimilati

Non si pagano fino ad euro 103,28 e si pagano a partire da euro 103,29

  • Acconto Iva

Si pagano senza un limite minimo (si paga il 20% del reddito)

  • Acconto Irpef redditi soggetti a tassazione separata non soggetti a ritenuta d’acconto (Unico o 730).
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 thoughts on “I minimi al di sotto dei quali non si pagano le imposte

  1. Sono rumena, residente in Italia, lavoro come badante e ho un stipendio mensile di base di 880.1700, in piu rateo 13a di 70.83 e com le ferie pagate ogni mese.
    Pago un contributo di 53.82 al mese.
    Sulla busta paga scrive che, per il mese di giugno ,
    – imponibile fiscale ci sono 17.01- irpef lorda 3.91 – detrazione lav dipendente 151.23
    – per anno imponibile fiscale 106.20, detrazione lavoro dip. 892.50,
    questo mese essendo il mese di ferie, totale competenze sono di 1013.96, totale trattenute 53.82.

    voglio sapere, per favore, si ho qualche imposte da pagare per il anno 2008, il C.U.D. mi da una retribuzione lorda totale di 12027,34 euro, trattenuta unica inps 613.80, quota TFR erogata 755.52.
    Grazie

  2. Vorrei sapere, cortesemente, a proposito del pagamento IMU.
    Ho scelto di pagare l’IMU in tre rate. Ho pagato la prima regolarmente ma non ho pagato la seconda e la terza rata a saldo. Entro il 17 dicembre 2012 intendo saldare tutto. Ma mi sono trovato davanti ad una difficoltà.
    Per quanto riguarda la seconda rata quale codice di sanzione devo indicare sul modello F24 tenuto presente che non mi è stato effettuato nessun accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate? E’ vero che esiste una Legge che vieta ai Comuni di il recupero o l’accertamento di quote al di sotto dei 20 Euro. Mi è stato consigliato di non pagare la sanzione o gli interessi maturati in quanto il Comune non può emettere nessun provvedimento in quanto è vietato il recupero di cifre al di sotto dei 20 Euro. (il pagamento delle rate consta di Euro 130 per ogni rata)
    Cosa devo fare? Vorrei pagare ma non so proprio che pesci prendere.
    Cortesemente mi può aiutare o dare dei consigli in proposito?
    Ringrazio e saluto Cordialmente.
    Giorgio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...