Regione Campania: finanziamento imprese artigiane

a cura di Giorgio Di Dio – isola di Procida.

La Regione Campania, con l’intento di sostenere gli investimenti innovativi delle imprese artigiane al fine di valorizzarne la produzione di beni e di servizi nonché promuoverne la crescita e lo sviluppo competitivo, ha messo a disposizione destinati a finanziare il consolidamento e lo sviluppo delle attività delle piccole imprese artigiane.

I finanziamenti sono destinati a:

  1. Nuovo impianto: realizzazione di un nuovo insediamento produttivo autonomo.
  2. Ampliamento: aumento della capacità di produzione dei prodotti esistenti o la realizzazione di nuovi prodotti.
  3. Ammodernamento: innovazioni finalizzate all’aumento della produttività e/o miglioramento condizioni ecologiche ovvero razionalizzazione dei processi produttivi, rinnovo ed aggiornamento tecnologico.
  4. Riconversione: sostituzione dei prodotti esistenti con nuove produzioni appartenenti a comparti merceologici diversi.
  5. Riattivazione: ripresa dell’attività di insediamenti produttivi inattivi da almeno 2 anni.
  6. Trasferimento: diversa localizzazione degli impianti a seguito di decisioni e/o ordinanze emanate dall’amministrazione pubblica.

I finanziamenti sono destinati alle micro e piccole imprese artigiane, costituite anche in forma cooperativa e consortile, operanti nei seguenti settori in base alla classificazione delle attività economiche ISTAT ATECO 2002:

Sezione C “Estrazione di minerali”.

Sezione D “Attività manifatturiere”,
con le seguenti esclusioni:

  • Fabbricazione prodotti di cokeria: tutto il gruppo 23.1.
  • Produzioni siderurgiche: tutta la classe 27.10 e le categorie 27.22.1 e 27.22.2
    (limitatamente ai tubi con diametro superiore a 406,4 mm).
  • Costruzioni e riparazioni navali: le categorie 35.11.1 e 35.11.3.
  • Produzione fibre artificiali: tutta la classe 24.70.
  • Imprese operanti nei settori agro-industriali individuati alla Sezione Sottosezione DA Divisione 15 e 16 della “Classificazione ATECO 2002” come segue:
    • 15.1, 15.2, 15.4 tutte le classi e categorie;
    • 15.31;
    • 15.6 e 15.7 tutte le classi e categorie;
    • 15.8 la classe 15.83 e le categorie 15.87.0 e 15.89.0;
    • 15.9 le classi 15.91, 15.92, 15.93, 15.94, 15.95, 15.97;
    • 16.0 per intero.

Sezione E ” Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e acqua”.

Sezione F “Costruzioni”.

Sezione G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli, motocicli e di beni personali per la casa”, limitatamente ai seguenti codici:

  • 50.20.1 – Riparazioni meccaniche di autoveicoli.
  • 50.20.2 – Riparazioni di carrozzerie di autoveicoli.
  • 50.20.3 – Riparazione di impianti elettrici e di alimentazione per autoveicoli.
  • 50.20.4 – Riparazione e sostituzione di pneumatici.
  • 50.20.5 – Altre attività di manutenzione e di soccorso stradale.
  • 50.40.3 – Riparazioni di motocicli e ciclomotori.
  • 52.71.0 – Riparazione di calzature e di altri articoli in cuoio.
  • 52.72.0 – Riparazione di apparecchi elettrici per la casa.
  • 52.73.0 – Riparazione di orologi e di gioielli.
  • 52.74.0 – Riparazioni di beni di consumo n.c.a.

Sezione I “Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni”, divisione 63 limitatamente ai gruppi 63.1 e 63.2.

Sezione K “Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, servizi alle imprese”, limitatamente alle divisioni:

  • K72 (informatica e attività connesse);
  • K73 (ricerca e sviluppo);
  • K74 (attività di servizi alle imprese, esclusivamente per il gruppo 74.3, la classe 74.82 e le categorie 74.87.5 e 74.87.7).

Sezione O “Altri servizi pubblici, sociali e personali”, limitatamente alla divisione 90 ed alla categoria 93.

Le risorse disponibili sono pari a € 5.400.000,00. Il contributo in conto capitale è determinato nella misura massima del 50% della spesa riconosciuta ammissibile, con un’agevolazione, comunque, non superiore ai € 100.000,00. La copertura finanziaria dell’investimento dovrà prevedere un apporto di mezzi propri non inferiori al 25%.

Sono ammissibili al finanziamento le spese, al netto dell’IVA, sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda di agevolazione, di seguito elencate:

A. Progettazione e studi

  • A.1 studi di fattibilità tecnico-economico-finanziaria;
  • A.2 progettazioni ingegneristiche riguardanti le strutture dei fabbricati e le relative opere murarie e assimilate;
  • A.3 direzione lavori;
  • A.4 collaudi di legge;
  • A.5 oneri per le concessioni edilizie.

Le spese per progettazioni e studi non possono eccedere il 5% dell’investimento complessivo ammissibile.

B. Fabbricati, opere murarie ed assimilate

  • l’acquisto del solo immobile esistente, può essere ammesso alle agevolazioni solo se l’impresa richiedente conduceva precedentemente la propria attività principale in locali in fitto;
  • il restauro, la ristrutturazione e la riqualificazione di immobili;
  • l’acquisto e l’installazione di impianti generali (riscaldamento, condizionamento, idrico, elettrico, sanitario, metano, allarme, di controllo a mezzo circuiti chiusi, antincendio, ascensori, elevatori, etc.);
  • le opere di allacciamento alle reti esterne;
  • la realizzazione di accessi, piazzali, recinzioni, tettoie, basamenti per macchinari e impianti, etc.

C. Impianti, macchinari ed attrezzature

Rientrano in tale voce di spesa l’acquisto di macchinari, impianti di produzione ed attrezzature varie nuovi di fabbrica, compresi: mobili/arredi, attrezzature per ufficio, sistemi di macchine e relative parti complementari e accessori, macchinari e attrezzature fisse o semoventi per manipolare, trasportare e sollevare materiali.

D. Immobilizzazioni immateriali

  • D.1 brevetti inerenti a nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi;
  • D.2 licenze di sfruttamento o di conoscenze tecniche brevettate;
  • D.3 conoscenze tecniche non brevettate e programmi informatici;

L’ammontare massimo riconoscibile per l’intero capitolo di spesa, di cui alla voce D, non può eccedere il 25% dell’investimento complessivo ammissibile.

E. Servizi reali

  • E.1 Trasferimento di nuove tecnologie: progettuali, organizzative e produttive
    1. Progettazione di organizzazione e strumenti per lo sviluppo di nuovi prodotti e processi e relativa assistenza;
    2. Analisi dell’applicabilità, ai processi ed ai prodotti dell’azienda, di tecnologie esterne e relativa assistenza;
    3. Informazione sui risultati di ricerca e sviluppo;
    4. Assistenza all’introduzione-adattamento di nuove tecnologia;
    5. Elaborazione di progetti e/o individuazione di partners da coinvolgere nei programmi di ricerca e sviluppo.
  • E.2 Ricerca di nuovi mercati per il collocamento dei prodotti
    • Area di individuazione dello scenario
      • 1. Analisi di settore e di mercato;
      • 2. Identificazione delle caratteristiche (abitudini, motivazioni) e dei requisiti di qualità/prezzo dei diversi segmenti di mercato;
      • 3. Analisi e ridefinizione della gamma dei prodotti.
    • Area di definizione degli obiettivi sul mercato
      • 1. Quantificazione e identificazione di obiettivi di vendita;
      • 2. Analisi delle leve del marketing e valutazione dell’elasticità della domanda alle leve di marketing;
      • 3. Definizione dell’offerta ai diversi segmenti di destinazione (gamma prodotti e servizi/qualità/prezzi/condizioni).
    • Area della definizione delle azioni marketing
      • 1. Definizione delle politiche di vendita;
      • 2. Progettazione dell’insieme di strumenti (siti Internet, iniziative promozionali, azione ai punti di vendita, servizi di assistenza) e relative ricerche di supporto.
  • E.3 Servizi finalizzati alla promozione commerciale

La presentazione delle domande può avvenire dal 26 luglio 2007 e fino al 30 settembre 2007. Il finanziamento, se ammesso, sarà erogato secondo la seguente scaletta:

  • acconto;
  • erogazione fase intermedia;
  • contributo finale dopo la rendicontazione delle spese.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...