Prezzi: a Torino sconti per i pensionati

Sul fronte dell’aumento dei prezzi al dettaglio segnaliamo quest’importante e bella iniziativa dell’Ascom di Torino che va incontro ad alcune delle categorie più deboli.

Prezzi: rinnovato a Torino l’accordo fra gruppo Codè-Crai, Adisconsum, FNP – Cisl e Fenacom. Sconti del 3% su tutta la spesa ai pensionati.

Il blocco dei prezzi fino al 6 gennaio 2008 su 800 prodotti confezionati a marchio (con tanto di listino depositato presso uno studio notarile torinese) e uno sconto del 3% su tutta la spesa ai clienti pensionati che si presenteranno, fino alla prima settimana di gennaio, alle casse esibendo la “Carta Senior“. Questo quanto prevede il Protocollo d’Intesa, in piedi dall’ottobre 2005 e nuovamente firmato nei giorni scorsi fra Codé-Crai (uno dei più importanti Gruppi d’acquisto, a livello nazionale e locale, con oltre 200 punti vendita solo in Piemonte), Adiconsum (Associazione Italiana Difesa dei Consumatori – Sportello di Torino), Cisl – Federazione Pensionati e 50Πù Fenacom, l’Associazione degli Anziani del Commercio aderente all’Ascom torinese.

A comunicarlo è il Presidente di Codé-Crai Ovest, Giuseppe Bezzo.
La nostra iniziativa – sottolinea Bezzo – vuole continuare ad essere una chiara e precisa presa di posizione, in risposta agli aumenti dei prezzi dovuti ai rincari delle materie agroalimentari. In tal senso vogliamo precisare che essa interesserà anche i prodotti lattiero caseari, così come farina e derivati, pasta e affini, oggi particolarmente nell’occhio del ciclone. In più ogni settimana e fino al 6 gennaio proporremo 4/6 prodotti ortofrutticoli a prezzi assolutamente scontati“.
Un occhio di attenzione particolare, come sempre, ai pensionati, con ulteriori sconti del 3% su tutta la spesa, comprensiva anche di prodotti non “a marca CRAI”.

Ancora una volta, il mondo del commercio e le sue categorie – commenta Maria Luisa Coppa, Presidente dell’Ascom di Torino e provincia – sono impegnate in concreto nel contenimento dei prezzi, in quanto direttamente interessate a sostenere il potere d’acquisto delle famiglie. Nello specifico l’operazione di Codé-Crai, attraverso il blocco dei prezzi, è indubbiamente un aiuto generalizzato alle famiglie, mentre le ulteriori agevolazioni di sconto su tutta la spesa dimostrano la volontà di andare in qualche modo incontro alle fasce più deboli del sociale, fra le quali hanno oggi indubbiamente un ruolo centrale proprio i pensionati“.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...