Dichiarazione IVA 2008: il calendario

a cura di Giorgio Di Dio – isola di Procida

Inizia lunedì 17 marzo il calendario della dichiarazione annuale IVA 2008. La prima scadenza è, in verità, il 16 marzo, ma, poiché è domenica, slitta al giorno successivo. La prima scadenza riguarda il pagamento del saldo IVA relativo al 2007, che deve essere fatto con il modello f24 on line e con il codice tributo 6099.Ovviamente, come al solito, tale pagamento può essere differito o rateizzato.

La successiva data del calendario è lunedì 16 giugno. La scadenza riguarda i soggetti che presentano la dichiarazione IVA inserita nel modello unico. Tali soggetti, se non hanno pagato il saldo IVA 2007 entro il 17 marzo , lo possono pagare entro il 16 giugno con la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese, calcolata a decorrere dal 18 marzo 2008. In questo stesso giorno scade anche il versamento dell’IVA dovuta per l’adeguamento gli studi di settore per il 2007. L’f24 è sempre on line e il codice tributo 6494. Tutti i contribuenti per i quali lo scostamento tra gli studi e i ricavi o compensi annotati nelle scritture contabili è superiore al 10%, devono pagare anche la maggiorazione del 3%. La maggiorazione non è dovuta dai contribuenti cui si applicano per la prima volta gi studi o gli studi revisionati. La maggiorazione si paga con l’f24 on line e con i codici tributo 4726 per le persone fisiche e 2118 per le società ed altri soggetti

Il calendario poi passa alla data di giovedì 31 luglio. E’ questa la data ultima per persone fisiche titolari di partita IVA e società di persone e di capitali per inviare telematicamente il modello IVA 2008 relativo al 2007. La scadenza riguarda sia coloro che presentano il modello in via autonoma, sia coloro che lo presentano insieme all’unico. Scade, poi, il termine per presentare il modello VR per la richiesta di rimborso dell’IVA, quello per il versamento dell’IVA per adeguamento ai parametri e quello per il ravvedimento lungo dell’IVA non versata nel 2007, con la sanzione ridotta del 6% e gli interessi su base annua del 2,5% fino al 31/12/2007 e del 3% dal 1° gennaio 2008.

Dopo la pausa estiva, il calendario della dichiarazione IVA salta alla data di mercoledì 29 ottobre 2008. E’ il termine ultimo per presentare senza che venga considerata omessa, la dichiarazione IVA. Chi non l’ha presentata, può presentare, entro questo termine, l’omessa dichiarazione che, quindi, è considerata perfettamente valida, con il pagamento di una sanzione ridotta di 32,00 euro.

Passiamo poi alla successiva scadenza che è lunedì 29 dicembre (termine slittato da sabato 27 dicembre). E’ questo l’ultimo giorno per versare l’acconto IVA per il 2008. I codici sono il 6013 per i mensili e il 6035 per i trimestrali.

Il calendario chiude mercoledì 28 gennaio 2009, giorno in cui scade il termine per il ravvedimento breve per chi non ha effettuato il pagamento dell’acconto IVA. I codici tributo sono il 6013 (contribuenti mensili) e il 6035 (contribuenti trimestrali) per il versamento dell’IVA omessa, cui bisogna aggiungere la sanzione ridotta del 3,75% da versare con il codice tributo 8904 e gli interessi legali nella nuova misura del 3% su base annua, da versare con il codice tributo 1991.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...