” Cuoco…che bella parola”.

Fonte: La Repubblica, Procida Blogolandia.

“…e sposati il cuoco” diceva ancora Toto’, Principe della Risata.

Come già accennato in altra occasione, il cibo e la cucina diventano occasione e modo di divertimento, passione, economia oltre il  naturale valore nutrizionale . In questo articolo di Repubblica le vicende di alcuni chef  internazionali che sono riusciti a dare un qualcosa in più alla loro arte culinaria ( «La mia cucina è un insieme delle mie memorie, e la filosofia che cerco sempre di applicare è di infondere riferimenti culturali differenti nei menù che creo», spiega Samuelsson, la cui stella iniziò a brillare nella Grande Mela quando lavorava da Aquavit, un ristorante di nouvelle cuisine svedese che ottenne tre stelle dal New York Times…”).

‘O sazio nu crere o’ riuno ( il sazio non crede al digiuno ), vecchio proverbio procidano, ( dal libro “Antica sagacia Procidana” a cura di M. Iovine). Nell’ immagine  Michele Lubrano Lavadera, chef italiano di Procida, in uno dei tanti premi ottenuti in questo suo inizio di carriera ( da Procida Blogolandia ).

Sarà una questione di appetito!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...