L’ultimo sopravvissuto.

Il momento della protesta!!!

Il momento della protesta!!!

” Un solo grillo un solo allarme!!! ” e saltare nella piazza. Questo vorremmo fare in alcuni momenti della giornata, della vita.

Poi però c’è un governo del territorio da garantire, una continuità da ripristinare.” Un solo pullman per una sola linea, questo ci è rimasto oggi” confida sconsolato l’ unico autista impegnato ( al quale esprimiamo tutta la nostra solidarietà). Gli altri automezzi sono” ricoverati”  presso il deposito di Ischia in attesa di riparazioni e forse in giornata se ne aggiungerà un altro in servizio  a Procida ( come conferma il delegato ai trasporti  del Comune di Procida Pasquale Sabia ).

Alla base forse la mancanza di risorse necessarie per far fronte alla normale manutenzione, ma prima ancora per pagare gli stipendi ( come si apprende da fonti sindacali   di questi

L'ultimo sopravvissuto.

L’ultimo sopravvissuto.

ultimi giorni , con l’entrata in vigore di un contratto di solidarietà che prevede una riduzione dello stipendio al quale si aggiunge  un ritardo di pagamento degli ultimi, analogo episodio qualche settimana fa è successo a Napoli, con 600 pullmann fermi perchè privi di carburante ).

toto pep carretto

Mezzi di trasporto alternativi.

In un tale contesto reso ancor più difficile da previsioni non certo positive che ci giungono da tutto il mondo economico, con dati e tabelle di segno negativo, con una ripresa non proprio vicina, laddove mancano le risorse non solo per lo sviluppo, ma anche per garantire l’ordinaria amministrazione  del pubblico e del privato, il nostro auspicio ed il nostro impegno sono per cercare soluzioni. Il trasporto pubblico oltre a rappresentare l’espressione del fondamentale diritto alla mobilità, per le imprese isolane costituisce lo strumento privilegiato di trasporto dei nostri clienti, turisti e non, oltre a rappresentare anche nei nostri progetti di sviluppo economico e commerciale ( il trasporto collettivo pubblico e privato ) un asset fondamentale.

trattore

Trasporto tradizionale.

Nell’attesa del “17/” ,  non rimane che affidarci ai mezzi sostitutivi ( nella speranza tutta personale  e meramente auspicabile che  non siano veicoli a motore ).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...