Il bonus famiglie.

Il Bonus famiglie.

A cura di Giorgio Di Dio isola di Procida.

Sul sito dell’Agenzia sono disponibili i modelli per la richiesta del bonus straordinario per le famiglie a basso reddito, erogato una sola volta per l’anno 2009, il cui ammontare varia dai 200 ai 1000 euro a seconda del reddito e dei componenti il nucleo familiare.

Il bonus puo’ essere richiesto dai cittadini residenti, lavoratori dipendenti e pensionati, incluse persone non autosufficienti, che facciano parte di un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore ai 35 mila euro l’anno.
Il bonus e’ attribuito ad un solo componente e non costituisce reddito né ai fini fiscali, né ai fini previdenziali e assistenziali. Viene erogato dai sostituti d’imposta e dagli enti pensionistici previa apposita richiesta prodotta dai contribuenti interessati. Il termine di presentazione della richiesta varia a seconda dell’anno d’imposta preso come riferimento per la sussistenza dei requisiti necessari per ottenere il bonus.
Se si prende come riferimento l’anno 2007, la domanda va presentata al sostituto d’imposta entro il 31 gennaio 2009. La richiesta può anche’ essere inviata, in via telematica, all’Agenzia delle Entrate entro il 31 marzo 2009.
Se come riferimento si prende il 2008 la domanda va presentata al sostituto d’imposta entro il 31 marzo 2009. Se il bonus non viene erogato dai sostituti d’imposta, i contribuenti tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi potranno richiedere il bonus straordinario direttamente in sede di dichiarazione, mentre quelli esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione lo potranno richiedere entro il 30 giugno 2009 direttamente all’Agenzia.

Il bonus spetta per i seguenti importi:

• euro 200,00 nei confronti dei soggetti titolari di reddito di pensione ed unici componenti del nucleo familiare, qualora il reddito complessivo non sia superiore ad euro 15.000,00;

• euro 300,00 per il nucleo familiare di due componenti, qualora il reddito complessivo familiare non sia superiore ad euro 17.000,00;

• euro 450,00 per il nucleo familiare di tre componenti, qualora il reddito complessivo familiare non sia superiore ad euro 17.000,00;

• euro 500,00 per il nucleo familiare di quattro componenti, qualora il reddito complessivo familiare non sia superiore ad euro 20.000,00;

• euro 600,00 per il nucleo familiare di cinque componenti, qualora il reddito complessivo familiare non sia superiore ad euro 20.000,00;

• euro 1.000,00 per il nucleo familiare di oltre cinque componenti, qualora il reddito complessivo familiare non sia superiore ad euro 22.000,00.

Per usufruire del bonus occorre dichiarare:

  • di essere residente in Italia e che i componenti del nucleo familiare hanno conseguito nell’anno 2008 esclusivamente i seguenti redditi:
  • lavoro dipendente, assimilati e pensione;
  • fondiari per un ammontare complessivo riferito al nucleo familiare non superiore a 2.500,00 euro;
  • derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate abitualmente percepiti dai soggetti a carico del richiedente ovvero dal coniuge non a carico.

Il sostituto d’imposta e l’ente pensionistico erogano, rispettivamente, il bonus:

  • nel mese di febbraio 2009 e marzo 2009 qualora il beneficio sia stato richiesto in dipendenza del numero di componenti del nucleo familiare e del reddito complessivo familiare riferiti al periodo d’imposta 2007;
  • mesi di aprile 2009 e maggio 2009 se riferiti al periodo d’imposta 2008.

I contribuenti che, si accorgono di aver ricevuto somme non spettanti, in tutto o in parte, sono tenuti a restituirle entro il termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi successivo alla erogazione. Per coloro che sono esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, la restituzione del beneficio non spettante, in tutto o in parte, avviene mediante versamento effettuato con il modello F24 entro gli stessi termini.

Il modello va presentato al sostituto di imposta o all’ente pensionistico direttamente dagli interessati o tramite gli intermediari abilitati.

Se si sceglie di presentare il modello all’Agenzia, occorre trasmetterlo telematicamente, direttamente o tramite gli intermediari abilitati.

L’anagrafe di conti correnti diventa realtà

Fonte: FiscoOggi

Indagini Bancarie

L’anagrafe dei conti correnti diventa realtà

Accessibili da ieri i dati dei rapporti intrattenuti dai contribuenti con gli operatori finanziari

L’anagrafe dei rapporti intrattenuti dai contribuenti con gli operatori finanziari (l’anagrafe dei rapporti bancari, come è chiamata nel gergo comune) è diventata realtà. Si è concluso il processo di attuazione di questo importantissimo mezzo istruttorio, strumentale alle indagini finanziarie e creditizie. Da fine ottobre i funzionari dell’agenzia delle Entrate e i militari della Guardia di finanza, debitamente autorizzati, potranno accedere alla nota banca dati. Cerchiamo di ricostruire l’evoluzione del nuovo strumento di controllo.

Continua a leggere

Scadenze fiscali di novembre 2007

Direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate, lo scadenzario fiscale del mese di novembre in formato .pdf.

Scadenzario novembre 2007

Aggiornata la procedura di trasmissione telematica dell’elenco clienti e fornitori in Danea EasyFatt 2006

Come già nel precedente articolo, ci tengo a segnalarvi l’ennesimo aggiornamento della procedura di invio telematico dell’elenco clienti e fornitori da parte della Danea Soft.

Gentile Cliente,

oggi rilasciamo la revisione 18c del Danea Easyfatt 2006 che contiene l’attesissima funzione per inviare all’Agenzia delle Entrate gli elenchi Clienti/Fornitori.

Il team di sviluppatori ha atteso per lunghi mesi che le autorità competenti rilasciassero precise istruzioni in merito alle modalità operative per adempiere a tali obblighi. La scorsa settimana l’Agenzia delle Entrate lo ha finalmente fatto con la circolare 53/E del 3 Ottobre e ieri l’altro (8 Ottobre) ha divulgato i moduli di controllo Entratel, conformi alla suddetta circolare e indispensabili per l’invio.

Solo grazie all’impegno di tutto lo Staff Easyfatt, che ha concentrato l’importante fase di sviluppo e test in pochissimi giorni, riusciamo a presentare per tempo l’aggiornamento. Come avevamo promesso alcuni mesi fa la nuova revisione viene pubblicata gratuitamente.

Di ciò siamo orgogliosi, in quanto conferma ancora una volta la nostra tesi che si può lavorare bene a prezzi giusti e che la migliore pubblicità possono farcela i nostri clienti soddisfatti.

L’aggiornamento all’ultima revisione è scaricabile direttamente tramite l’auto-aggiornamento accendendo al menù ?->Controlla aggiornamenti, oppure in maniera tradizionale tramite l’area di assistenza on-line.

Con l’occasione, porgiamo distinti saluti.

Danea Soft – Servizio Clienti –
www.danea.it